The Grinch! (Christmas Spirit)

Tutti Craftiani adoravano il Natale mentre il Grinch non lo poteva sopportare. Il Grinch odiava il Natale e tutte le feste natalizie. Non chiedete perché, non abbiamo altre notizie. Era forse perché le sue scarpe gli eran strette ai piedi? O la testa non era per caso ben avvitata? Forse un motivo c’è per una mente tanto malata. Vediamo un po’. Il suo cuore a quanto pare era di due taglie più piccolo! Ma qualunque sia la ragione, il cuore, le scarpe o il crapone, lui la vigilia di Natale, tutte le vigilie di Natale, se ne stava lì, ricolmo di odio. Dall’alto della sua caverna, guardando le finestre illuminate, si rodeva il cuore perché tutte le case nella notte di Natale venivano addobbate.

“Come posso impedire che arrivi ancora il Natale? Come posso fare? Domani, lo so, tutti saran svegli assai presto per aprire i regali senza pietà! E poi il fracasso! Il fracasso! Il fracasso! Perché una cosa detesto: il fracasso! Il fracasso! Il fracasso! Il fracasso! Il fracasso!  Incomincio a star male! Con la mano nella mano tutti in coro canteranno le canzoni di Natale! ”

“Pupazzi di neve, addobbi, elfi, giochi! Non li posso sopportare! Basta, è ora di intervenire! Sono anni che li vedo gioire! Per non parlare del resto! È giunto il momento di farli zittire!”

Ma tra uno scivolo con slittino…

Ed il caldo tepore di un camino…

Che accadde poi su quell’altura? A Craft si narra che il cuore del Grinch quel giorno crebbe a dismisura. Il Grinch a un tratto del Natale comprese il vero significato. “Vuoi vedere” pensò “che il Natale è qualcosa di più?”

Il perfido Grinch sembrava confuso, anche il cervello gli si era fuso. Ma come ad un tratto riprese a pensare. Qualcosa nella mente gli cominciò a balenare. “Ecco cosa rende il Natale speciale!” disse ” Le persone riunite! che sia per cantare, addobbare, giocare, spacchettare… o ballare!”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *